Rilassamento Guidato

Attraverso il rilassamento guidato, l’individuo è in grado di riconoscere il suo stato di tensione, eventuali blocchi e rigidità e lentamente riuscire a rilasciarli, per un profondo beneficio psico-emotivo e fisico.

Il rilassamento guidato è una pratica semplice che ci aiuta ad entrare in contatto con se stessi e a promuovere la consapevolezza di Sè.
Durante la seduta si viene guidati a portare l’attenzione all’interno, a osservare e ad accogliere ciò che emerge, le sensazione corporee, il flusso del respiro, il caotico turbinio della mente.
È importante affinare la capacità di ascolto, saper accogliere qualsiasi sensazione, comprendere il disagio anche della più piccola parte di noi, perché solo attraverso la comprensione possiamo rilasciare quel disagio prima che diventi una rigidità, una tensione dolorosa, una manifestazione sintomatica.
È un tempo dedicato a fare pace con se stessi, a ripulire il nostro essere dalle tossine fisiche, mentali e emotive per riacquistare energia, vitalità, salute e gioia di vivere.

Approfondisci l’argomento leggendo:
Il rilassamento guidato: uno strumento utile per promuovere salute e benessere

APPUNTAMENTO CON IL RELAX
Incontri di rilassamento guidato.

Una pratica guidata che permette di accedere ad uno stato di rilassamento profondo, non solo fisico, ma anche psico-emotivo.
È un tempo dedicato all’ascolto, al sentire e all’accogliere qualsiasi sensazione, qualsiasi emozione e qualsiasi pensiero senza ingaggiare nessuna lotta. Significa aprirsi a se stessi, ad una nuova visione di se stessi senza identificazioni e condizionamenti.
Il rilassamento guidato dura circa un’ora.

Incontri online o in presenza. Individuali o piccoli gruppi (max 3 persone)

Contattami!

La testimonianza di Rosanna che di tanto in tanto si regala “un appuntamento con il Relax”

Cara Roberta,
La vita frenetica a cui ci costringe il ritmo lavorativo, e a volte anche quello familiare, ci porta a uno stato di apnea sia polmonare che mentale, senza che ne prendiamo davvero coscienza.
Ce ne accorgiamo quando siamo ormai “cianotici”, nel senso che ci manca ossigeno, al corpo e alla mente.
L’esperienza con la pratica di rilassamento è davvero di grande aiuto. È una pausa che permette di respirare.
Sono proprio gli “esercizi” di respirazione che ci danno gli strumenti per riprendere possesso della nostra mente e del nostro corpo.
È un “ritorno” alla consapevolezza di noi stessi.
Il corpo non è più percepito come involucro rigido e limitante. Le sue pareti diventano sottili, la respirazione diventa espansione. Al di fuori. Al di sopra.
E dopo si prova una grande leggerezza, anche quando si torna indietro.
Il prossimo passo per me è imparare a respirare bene anche nella quotidianità. Imparare a evitare le apnee che avvelenano l’ equilibrio.
Grazie di tutto, Roby. Grazie davvero.

Condividi